Featured2

Martha’s Vineyard in bicicletta – Vineyard Haven e Oak Bluff

Esporta come KML per Google Earth/Google MapsApri mappa autonoma in modalità schermo interoCreare immagine del codice QR per mappa autonoma in modalità schermo interoEsporta come GeoJSONEsporta come GeoRSS
Martha's Vineyard in Bicicletta

Caricamento delle mappe in corso - restare in attesa...

| km | +m -m (netto: m) | scaricare file GPX scaricare file GPX
Lookout Tavern: 41.458596, -70.556898
East Chop Lighthouse: 41.470178, -70.567117
Martha\'s Bike Rental: 41.453619, -70.600918
The Black Dog Tavern: 41.454238, -70.599974
Jaws bridge: 41.415698, -70.548620
Edgartown Harbor Light: 41.390236, -70.502958

Prima tappa fino a Oak Bluff

Martha's Vineyard imbarcadero di Woods Hole

L'imbarcadero di Woods Hole (singolo...)

Martha’s Vineyard è raggiungibile in traghetto, partendo dall'imbarcadero di Woods Hole su Cape Code, con una traversata di circa 45 minuti. Durante la bassa stagione i traghetti non sono molto frequenti (uno ogni due ore circa) mentre, con l’inizio del periodo estivo, il numero, sia delle corse che dei moli di partenza e destinazione, aumenta per far fronte alle frotte di turisti che si recano in villeggiatura sull'isola (si stima che da una popolazione stanziale di circa 15 mila abitanti, in estate Martha’s Vineyard raggiunga i centomila abitanti).

Info Traghetti: 

Pur non essendo ancora iniziata la stagione turistica, la stazione dei traghetti di Woods Hole è decisamente affollata. Il parcheggio della stazione è limitato, a pagamento e con un limite di sosta di tre ore. I numerosi turisti si affidano, quindi, alle navette che collegano il porto al grande parcheggio nell'entroterra. Arriviamo al parcheggio del porto quando mancano pochi minuti alla partenza della nave e nel caso la perdessimo dovremmo aspettare almeno due ore per la successiva. Parcheggiamo, allora, l’auto in un posto fortuito e cerchiamo di corrompere un barista affinché ci carichi il parchimetro allo scadere delle tre ore: giustamente si rifiuta, condannandoci così a multa certa.

Riusciamo così a prendere il traghetto delle dieci di mattina.

Martha's Vineyard, il traghetto da Woods Hole

Il traghetto della traversata

Martha's Vineyard ingresso al porto

Ingresso al molo di Vineyard Haven

Martha's Bike

Le biciclette di Martha's Bike

Nella traversata di circa 45’ che collega Cape Cod con Martha’s Vineyard (scalo di Vineyard Haven) si possono ammirare le eleganti magioni che puntellano la costa dell’isola. Torrette, porticati, giardini curati. Le case sono tutte di listelli di legno, dai colori tenui, tipici del New England. Scesi dal traghetto, ci dirigiamo al vicino Martha's Bike , dove un inserviente biondo con dei leggins multicolore attillatissimi, che non lasciano nulla all'immaginazione, ci fornisce mappe e ci suggerisce il percorso più indicato per esplorare l’isola.

Le biciclette di Martha's Bike sono ottime. Bici da turismo, fornite di catena, caschetto (tranne a Pablo, intrepido skater che non indossa casco) e, se si desidera, cestello.

Martha's Vineyard - Vineyard Haven

Vineyard Haven, una tipica località di mare

Martha's Vineyard - Vineyard Haven

Veliero all'imbocco del molo di Vineyard Haven

Martha's Vineyard - Vineyard Haven

Il molo di Vineyard Haven

Martha's Vineyard - Vineyard Haven

Navi da vela a Vineyard Haven

Il faro di East Chop

Marthas Vineyard - Vineyard Haven

Il primo tratto di strada

Il primo tratto di strada in direzione Oak Bluff non è il massimo da percorrere in bicicletta; si procede a bordo strada, in assenza di una pista ciclabile, affiancati dagli enormi pick-up americani. Fortunatamente il traffico diminuisce una volta usciti dalla cittadina. Per raggiungere l’East Chop Lighthouse, lasciamo la strada principale, addentrandoci in quartieri residenziali sulla costa. Finiamo persino in un cimitero (che può comunque essere attraversato in automobile) e raggiungiamo il faro costeggiando delle magnifiche case e ville in legno. Il bello delle case del New England, è che pur essendo tutte diverse le une dalle altre, si amalgamano benissimo sia tra di loro che con i giardini e i boschi che le contornano.

 Mentre Pablo cerca un qualsiasi tipo di ostacolo da saltare in bicicletta, Ivan ed io abbiamo una buona andatura. Tony invece va in bicicletta con la stessa verve di una vecchietta che va al mercato il venerdì mattina. Non si contano le pause (nelle quali rifiatiamo un poco)  in attesa che ci raggiunga, accompagnato dal lieve cigolio della sua Graziella (ormai anche la bici ha cambiato sembianze)

Martha's Vineyard - tratti ciclabili

I primi percorsi meno trafficati - Ospedale

Martha's Vineyard - tratti ciclabili

e cimitero

Martha's Vineyard - tratti ciclabili
Martha's Vineyard Telegraph Hill

Insegna di Telegraph Hill

Telegraph Hill regala una bellissima immagine dell’isola. Molti turisti, la maggior parte su due ruote, sostano per scattare foto al faro e al mare che gli fa da sfondo. Neppure io posso esimermi. Dal faro, la East Chop Drive segue la costa fino a Oak Bluff, affiancando varie ville. C’è un’irrefrenabile attività di restauratori intorno alle case di Martha’s Vineyard. Gente che pulisce, ridipinge, pialla le assi di legno, cambia le tegole. Credo che l’inverno del New England metta a dura prova le case in legno, che necessitano di un’annuale rimessa in sesto prima dell’inizio della stagione. Facendoci caso, in effetti, molte facciate mostrano segni di usura.

Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-6.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-6.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-4.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-4.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-2.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-2.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-3.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-ville-3.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-porticato-villa.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-porticato-villa.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-vineyard-haven-3.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-vineyard-haven-3.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-spiagge.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-spiagge.jpg
Martha's Vineyard East Chop Lighthouse Martha's Vineyard East Chop Lighthouse

Oak Bluff e le sensazioni alla "Jaws"

Martha's Vineyard Oak Bluff

Il porto di accoglienza di Oak Bluff

Oak Bluff ci accoglie con una varietà di case multicolore. Il villaggio si sviluppa intorno a Ocean Park, un verde parco fiancheggiato dalla spiaggia da un lato e da variegate ville (anch'esse in restauro) dall'altro. Le case in legno dai molti colori, le bandiere americane che sventolano, il lungo molo e la spiaggia bianca, ricordano scene di film americani. In particolare, sia io che Tony, siamo colpiti da come Oak Bluff ricordi Amity Island, l’immaginaria località turistica minacciata dall'arrivo di un enorme squalo bianco in “Jaws”, il capolavoro di Steven Spielberg. Solo in Italia, scoprirò con immenso stupore, che “Lo squalo” fu girato nel 1973, proprio a Martha’s Vineyard, in varie location dell’isola.

Martha's Vineyard Oak Bluff case variopinte

Variopinte case di Oak Bluff

Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-3.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-3.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-5.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-5.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-2.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-2.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-4.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville-4.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ville.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-spiaggia-4.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-spiaggia-4.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-spiaggia-2.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-spiaggia-2.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ocean-park.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ocean-park.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ocean-park-2.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-ocean-park-2.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-inizio-primavera.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-inizio-primavera.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-2.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-2.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-chiesa.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-oak-bluff-chiesa.jpg
Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-comune-di-oak-bluff.jpg Marthas-Vineyard - Marthas-Vineyard-comune-di-oak-bluff.jpg
Martha's Vineyard Lookout Tavern Oak Bluff

la Lookout Tavern di Oak Bluff

Un’enorme bandiera a stelle e strisce indica il luogo dove si trova la Lookout Tavern , dove decidiamo di pranzare su consiglio del leggins attillato. Il locale è affollatissimo per l’ora di pranzo. Nei venti minuti di attesa aspettando che si liberi un tavolo, vaghiamo per la spiaggia, coperta di conchiglie e gusci di granchio. I piatti tipici dell’isola, e del New England, sono il Lobster Roll, panino imburrato con aragosta, e la Chowder Soup, saporita zuppa di mare, Il tutto bagnato da ottime IPA del Massachussetts (di cui, quella presa da Pablo, era così corposa che sembrava succo di pera).

Martha's Vineyard Lobster Roll

Il lobster roll

Martha's Vineyard Chowder Soup

e la Chowder Soup

Martha's Vineyard Lookout Tavern

l'esterno della Lookout Tavern

Rifocillati da pasto e birre, prima di riprendere le bici, facciamo una passeggiata per Oak Bluff e per la Circuit Ave, piena di negozi per turisti.

Martha's Vineyard Molo di Oak Bluff
Martha's Vineyard Circuit Ave

Circuit Avenue

Martha's Vineyard Molo di Oak Bluff

Apparirà uno squalo da un momento all'altro?

Icons made by Freepik from www.flaticon.com is licensed by CC 3.0 BY

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *